Tre e trentacinque circa


Prima notte nella casa nuova.
Non è una casa nuova....penso sia degli anni cinquanta e si, ci ho già “dormito” in buonissima compagnia la sera di capodanno.
Sono partito con una doccia... anzi sono partito con una non doccia vista l’ora 21:45 che era tarda e qualcuno mi ha detto che far la doccia troppo tarda non fa riposare bene la notte, cosi ho deciso di non farla.....non ne avevo nessuna voglia.
Ho smangiucchiato commestibili tipo: piadina, alici, cipolla, senape, il tutto condito con del vinazzo rosso.
Tv in posizione ON.
Tasto + del telecomando e parte lo zapping.
Toh! Il bisbetico domato!
Minchia che figa è l’Ornella... e che figo che è Adriano!
Scena stupenda: lui che di notte si mette a spaccar zocchi di legna con un’ accetta in un modo robotico-ballereccio e con una precisione decisamente boscaiola. tre e trentacinque circa resMi addormento.
La stufa a pellet continua a scaldare l’ambiente e a seccare l’aria.
Mi sveglio.
Arsura in bocca.
Sorsata a bottiglietta di acqua frizz e poi vino.
Ore tre e trentacinque circa.
Rollo sigaretta.
Tasto + del telecomando.
Altro zapping.
Toh! Tha italian job!
Che figa che è la Charlize Theron!
Ok lo guardo, è iniziato da poco...
Inizio a guardare anche Amazon sul cellulare.....ricerco....macheti, coltelli da lancio, asce da lancio e lance da lancio. Mi cade l’occhio su di un fucile da sub marca Cressi, modello Apasche 75, costo 55 euro senza spese di spedizione!!....mmmm....quasi quasi me lo faccio un bel fucilazzo come arma legale da autodifesa da tenere in casa.... Va beh ci penso dopo, anche perchè il film è in piena azione e la Charlize e company stanno rubando un fottio di lingotti d’oro e lei è in canotta e si vede dai suoi capezzoli che è una scena decisamente molto molto adrenalinica!!
Pipì!
No dai pipì ora no!! Pipì!!Pipì!!!pipì pipì pipì pipì pipììììì!!!!!!!!
Ok pipì....
Mi alzo dal divano e mi accorgo-ricordo di aver proprio li di fianco appoggiata una mazza da baseball comprata, durante un buco a scuola, nell’armatissima S.Marino. Questa si che è capace di intimidire e stordire e intimidire ulteriormente chi non è stato stordito!
La prendo e mi incammino verso il bagno.
Piccola rampetta di scale.
Water in front e psssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssss.
La osservo mentre pisssssssssssssssssssssscio.
Bella che sei! Proprio bella!
Rifaccio le scale un po’ di volte sia in giù che in su tenendo sempre il sagomato legno appoggiato sulla spalla.
Dico io.....! C’è niente di più bello di un ragazzo in canotta, pantaloncini hawaiani e Crocs che sale e scende le scale con la sua fidata mazza in spalla??
Ultima sigaretta.
Ultimo vino.
Vado a dormire.
Non sono solo.
Ho lei!
La mia bella mazza tra le mani.
Buonanotte.

di El Remolino

Condividi

share on facebook share on twitter